Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

L'ultimo atto di clemenza del bel tempo prima del diluvio (ampiamente annunciato per il giorno dopo), ha permesso ad Anagni nel pomeriggio di sabato 9 settembre lo svolgimento della “Notte bianca-Sport in piazza, evento legato all'iniziativa “CONI e Regione, compagni di sport”, che ha animato più piazze del paese frusinate legatissimo alla storia dei papi. La manifestazione, organizzata in sinergia fra il CONI Lazio, la Regione, l'Assessorato allo Sport del comune di Anagni e con il patrocinio della provincia di Frosinone, ha visto una grande partecipazione da parte dei cittadini del comune frusinate vivendo tre momenti distinti: la sfilata lungo le vie di Anagni, cui hanno partecipato istituzioni, atleti in rappresentanza delle società impegnate e famiglie incuriosite dall'appuntamento; il momento istituzionale, presenti sul palco il presidente del Coni Lazio Riccardo Viola, il sindaco di Anagni Fausto Bassetta e l'assessore allo spot del Comune di Anagni Alessandra Cecilia; le otto ore di sport senza soluzione di continuità andate in scena a partire dalle 15 fino alla mezzanotte. Viola: “E' un grande esempio di aggregazione e faccio i complimenti al sindaco e alla Giunta per l'organizzazione di questo evento, che si sviluppa in più aree del vostro splendido paese”. “Se – ha poi aggiunto il numero uno del Comitato regionale del CONI – ci siamo un po' appropriati di questa vostra iniziativa, è stato per sottolineare che il CONI c'è sempre quando si parla di sport”. Atletica leggera e basket, calcio e tennis, ma anche golf e scacchi, pugilato e simulatori utili per il tiro a volo, Anagni per un sabato si è trasformata in una grande palestra diffusa. Un luogo accessibile a tutti, e per tutte le età. Un risultato che solo lo sport, attraverso il senso comune e la capacità di aggregazione, riesce sempre a creare anche se non c'è un'Olimpiade o un mondiale da vivere o da raccontare.

20120101_011536.jpg20120101_010147.jpg20120101_011221.jpg