Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Una storia d'amore e tifo con tragedia finale, come recita il titolo del lavoro portato sul palcoscenico dal regista Gianni Clementi. Due ragazzi, giovani, im maturi, ma pieni d’amore, come è giusto alla loro età. In cerca d’amore. Dell’ "Amore", quello con la A maiuscola. Due giovani destinati a incontrarsi, a incrociare i loro sguardi, e quando questo avviene il destino è segnato. Romeo non può che innamorarsi perdutamente di Giulietta e la ragazza altrettanto. Montecchi e Capuleti, Borghesia e proletariato, Bianchi e Neri…la riscrittura dell’opera shakespeariana ha da sempre stimolato autori e registi in tutto il mondo, spingendoli ad adattamenti e modernizzazioni. "Romeo l’Ultrà e Giulietta l’Irriducibile" è l’ennesima scommessa, che però, oltre all’azzardo artistico, vuole provare ad avere anche una funzione "sociale". Lo spettacolo andrà in scena in prima nazionale a Roma presso la sala denominata Teatro Roma (320 posti), situata in Via Umbertide n 3 (quartiere Tuscolano) dal 13 febbraio al 28 marzo 2018.Poster3x2RomeoGiuliettaConi.jpg