Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Sono tre i romani impegnati sulle nevi e sul ghiaccio di PyeongChang, in sud Corea, dove oggi si sono ufficialmente aperti i Giochi della XXIII olimpiade invernale. Francesca Lollobrigida da Frascati, 27 anni, in forza all’Aeronautica, la vedremo all’opera già domani alle 12 (ora italiana) nella gara dei 3000 metri che si disputa nell’ovale di Gangneung. La pattinatrice che viene dalle rotelle, specialità dove ha collezionato ben 9 titoli iridati, la rivedremo lunedì 12 alle 13.30 sulla distanza dei 1.500. Bisognerà attendere però il 24 febbraio, quando alle 13.30 si correrà la mass start, per incrociare le dita e sperare in una medaglia, perché Francesca è la campionessa europea in carica.

Matteo Rizzo, romano trapiantato nella bergamasca, con i suoi 19 anni è uno degli atleti più giovani della spedizione azzurra. Dopo l’ottimo quinto posto nel corto disputato ieri, dove con 77,77 punti ha avvicinato molto il suo personale di 78,26, vuole sognare in grande anche nel libero in programma sabato 17 alle 2 di notte e intanto in allenamento mette a punto il quadruplo..

Matteo Marsaglia chiude la lista degli atleti capitolini in Corea del sud. A 33 anni si può considerare un veterano, anche Lollobrigida_1.jpgMatteo_Marsaglia_big.jpgMatteo_Rizzo_3.jpgse è alla prima olimpiade. Ci si aspetta di vederlo sulla pista del SuperG a Jeongseong/Yongpyong giovedì 15 (anche stavolta di notte, alle 3), ma se sa dire la sua anche nella velocità pura. Genitori maestri di sci, dopo una serie di infortuni, ora ancheper lui si spalanca finalmente l’opportunità di vivere il sogno olimpico.