Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

La Legge di Bilancio 2018 (ex Finanziaria) ha introdotto, col cosiddetto Pacchetto Sport, numerose novità per quanto riguarda le attività sportive di basePrima fra tutte l'istituzione di società sportive dilettantistiche con scopo di lucro (Commi 353-361) che, nel caso in cui abbiano ottenuto il riconoscimento da parte del CONI – attraverso l’iscrizione al Registro 2.0 (attivato dal 1° gennaio in esecuzione della Delibera Coni del 18 luglio 2017) - godono della riduzione alla metà dell'IRES e sono soggette all’IVA al 10%.

Ancora, crediti d'imposta per coloro che nel corso del 2018 effettuano erogazioni liberali in denaro fino a 40.000 Euro per interventi di restauro o ristrutturazione di impianti sportivi pubblici, anche se destinati ai soggetti concessionari; elevazione a 10.0000 Euro della franchigia per compensi da attività sportiva dilettantistica; crediti di imposta per l’ammodernamento degli impianti calcistici.

Di tutto questo e di tanto altro si parlerà a partire dalle ore 9  sabato 10 marzo nel convegno indetto dal CSI Roma presso il centro di P.O. dell'Acqua Acetosa "Giulio Onesti" e saranno offerti approfondimenti specifici relativi proprio ai nuovi adempimenti in capo agli operatori sportivi, ma anche alle nuove opportunità a cui possono accedere.

A condurre i lavori l’avv. Alberto Succi, esperto e docente di diritto societario, del lavoro e tributario, anche per quanto concerne l’ambito sportivo, e il dott. Andrea Mancino, presidente della commissione fiscale Coni. scheda

5a7b35e0002e8.jpg