Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Alla 24^ edizione della Maratona di Roma, che ha visto sulle strade della Capitale oltre 100.000 persone tra i partecipanti alla maratona e quelli alla non competitiva di 5 chilometri, il Coni Lazio è stato ancora una volta grande protagonista. Come accade ormai da diversi anni, il Coni Lazio partecipa alla Fun Run coinvolgendo decine di persone che vivono in condizioni disagiate, offrendogli così la possibilità di vivere una giornata all'insegna dello sport e della socializzazione con decine di migliaia di sportivi. Quest'anno è stata coinvolta una rappresentanza di 115 persone selezionate all’interno dei progetti sociali che il Comitato Regionale svolge durante l’anno. Grazie anche all'impegno della Prefettura di Roma, 13 centri di accoglienza della Capitale (Cas e Sprar) con circa 80 migranti, 15 detenuti della Casa di reclusione di Rebibbia penale maschile e 20 giovani minori migranti non accompagnati del progetto Fami, hanno trascorso una mattina di festa e svago. I più “atletici” sono stati i migranti, la maggior parte di nazionalità eritrea, etiopie e nigeriana che hanno corso la Fun Run di cinque chilometri arrivando tra i primi classificati. Alla partenza della prova, il Presidente Riccardo Viola ha rivolto loro un caloroso saluto dal palco della autorità, dove erano presenti la Sindaca di Roma Virginia Raggi, il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e il Presidente della Maratona di Roma Enrico Castrucci.6d62d6ab-0814-4c91-aacd-d4f3bf44965b.jpg