Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Un calendario cosi fitto davvero non si era mai visto per i “I giovani incontrano i campioni”. Una conferma che il progetto, al traguardo del 12° anno di vita, gode di ottima salute. Tra lunedì 16 aprile e venerdì 20 il Coni Lazio metterà in campo, o meglio, tra i banchi di scuola, una rosa di atleti, olimpionici ed ex campioni del mondo, per un totale di quattordici incontri da Civitavecchia a Minturno, da Cassino e Cerveteri, passando per la capitale. Alcuni di loro hanno inciso il proprio nome nella hall of fame delle rispettive discipline sportive. Come Michele Maffei, quattro medaglie olimpiche in quattro differenti edizioni dei Giochi (Città del Messico, Monaco, Montreal e Mosca), oltre a dieci podi iridati. Lunedì mattina ad ascoltarlo e a porre domande sulla sua lunga esperienza sportiva ci saranno gli studenti dell’I.C. Regina Elena. Da Roma a Colleferro, dalla scherma al paracadutismo il “salto” è davvero grande. Qui, tra i monti Lepini, nell’ambito della Settimana della diffusione scientifica, l’ITIS Colleferro incontrerà il campione di paracadutismo Carmine Della Corte, quasi 20.000 lanci all’attivo, di cui più di 20 dentro lo stadio Olimpico, ma anche primatista di Speed Skydiving con 408 km/h in caduta libera. Il 17 aprile a Cassino, nell’omonimo Comprensivo, a tenere lezione sarà Daniele Masala, oggi stimato professore all’UNICAS, nel 1984 doppio oro a Los Angeles per quello che è rimasto il punto più alto toccato dal pentathlon azzurro. Lo stesso giorno all’I.C. via Trionfale 7333 di via Giuseppe Taverna, Andrea Pellegrini ed Edoardo Giordan, assistiti dal maestro Di Giosaffatte, saliranno in pedana interagendo con gli studenti per una coinvolgente dimostrazione della forza trascinante della scherma paralimpica. Mercoledì 18 con Fabiana Sgroi si parlerà di canoa insieme ai ragazzi dell’I.C. Elisa Scala, in attesa del giorno successivo, quando gli appuntamenti saranno ben cinque.

Si torna all’I.C. via Trionfale, versante Vallombrosa, per accogliere l’ex capitana del nuoto rosa Cristina Chiuso, nel corso della sua lunga carriera (e oltre), la donna più veloce d’Italia nell’acqua clorata, oggi delegato Coni di Roma. Il campione degli anelli Marco Lodadio racconterà le emozioni, ma anche il rigore che caratterizza la ginnastica artistica all’I.C. Merope di Torrenova. A Serrone, in pieno Appennino centrale, lo sci ci sta bene e chi meglio di Valerio Checchi per far innamorare gli studenti del Comprensivo del paese? Dalla provincia di Frosinone a quella di Latina, dove all’I.C. Sebastiani di Minturno approderà il tecnico della canoa del Centro remiero della Marina Militare di Sabaudia Antonio Buontempo. Di qui, risalendo verso Ostia antica, è programmata la visita dell’indimenticato capitano della Virtus Roma (per lui 21 stagioni con la maglia giallorossa) Alessandro Tonolli all’I.C. Fanelli-Marini. Un gradito ritorno al progetto per uno dei più rappresentativi giocatori del basket romano di sempre. Quattro gli appuntamenti in calendario venerdì 20. La velista triestina Larissa Nevierov, tre olimpiadi all’attivo in classe Europa e Laser sarà all’I.C. Piazzale della Gioventù di Santa Marinella. Il giavellottista della Fiamme Gialle Gianluca Tamberi, fratello maggiore di Gianmarco, è atteso all’I.C. Corradini di Roma. Layla Soufiane, maratoneta in forza al GS Esercito, si recherà all’I.C. Veroli 2. Infine il canottaggio con l’ex campionessa europea Gabriella Bascelli animerà la mattinata degli studenti dell’Ennio Galice di Civitavecchia. (nella foto Acea Roma Alessandro Tonolli)ALESSANDRO TONOLLI RIMBALZO 3680.jpg