Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Mattinata all’insegna della sicurezza stradale nell’ambito dell’iniziativa del CONI Lazio “I giovani incontrano i campioni”. Tra i banchi dell’Istituto paritario “A. Rosmini” di via Aurelia 773 a Roma, professoressa per un giorno la campionessa di motociclismo Letizia Marchetti. Lety 5, che solo qualche giorno fa ha messo a segno una doppietta sul circuito del Mugello nella categoria speciale Time 103% nel Trofeo R1 Cup, ha raccontato la sua esperienza di centaura per poi rispondere alle molte curiosità degli studenti, provenienti dalle classi 4^e 5^ della primaria e dalla secondaria di primo grado. “Ho praticato diversi sport nella vita - ha esordito Letizia - ma con il motociclismo si è creato subito un feeling particolare. Ho vinto la prima gara alla quale ho preso parte dove a correre erano solo donne, ma presto ho capito che potevo competere alla pari anche con gli uomini, e magari anche batterli”. “Il passo successivo è stato passare dalla strada alla pista, dove si corre in sicurezza con regole chiare”. Per entrare meglio nel clima la Marchetti ha portato con se’ l’abbigliamento di gara, passato poi al minuzioso vaglio degli studenti, mentre il collaudatore e pilota Emanuele Brizioli illustrava il funzionamento di una vera moto da pista, una Ducati 996 Ri portata lì per l’occasione. A fare gli onori di casa la dirigente scolastica Esther Fenizia, mentre all’incontro hanno preso parte alcuni inseggruppo.jpgLety spiega.jpgnanti dell’istituto, tra i quali Renato Galdo, referente per il progetto.ducati e ragazzi.jpg