Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

CONI e Regione, compagni di sport” ha lasciato il segno a Cassino. Nel villaggio multi sport allestito in piazza Antonio Labriola, sede del Palazzo di Giustizia, migliaia di giovanissimi atleti delle società sportive del territorio e altrettanti cittadini di ogni età si sono ritrovati dalle 10 alle 18 per praticare gratuitamente le venti discipline sportive proposte dalla tappa di “Sport in Piazza”. L’evento, frutto della collaborazione tra CONI Lazio e Amministrazione comunale e la partecipazione attiva di molte Associazioni sportive locali, oltre alle Federazioni sportive, ha coinvolto i cittadini nella pallavolo, pallacanestro, calcio, atletica, ginnastica, danza, vela, golf, karate, tiro con l'arco, tennis, canottaggio, tiro a segno, scacchi, canoa e una serie di giochi tradizionali guidati da tecnici qualificati. Notevole la partecipazione delle scuole, che il Comune ha coinvolto nell'evento, e anche di tanti campioni nati nella città del frusinate accorsi in qualità di testimonial.  E' stata una giornata da ricordare per i cittadini di Cassino che hanno avuto l'opportunità di conoscere tante discipline sportive poco note e lo hanno fatto con grande entusiasmo, riempiendo la piazza sin dall'apertura del villaggio.

 “Per me è un motivo di grande soddisfazione oggi - ha detto il Sindaco di Cassino Carlo Maria D'Alessandro – e ringrazio il Coni Lazio e la Regione Lazio per aver riportato lo sport in piazza, per tutti, a Cassino. Questa piazza deve diventare il simbolo di integrazione sociale molto forte e il Coni con questo evento ci ha dato il là per questo nostro progetto. Le realtà del territorio hanno risposto al meglio, portando sia i giovani praticanti sia i grandi campioni formati da loro”.

 “Ho incontrato il Sindaco solo un mese fa - ha detto il Presidente del CONI Lazio Riccardo Viola – e in così poco tempo siamo riusciti ad organizzare un evento con una grande partecipazione cittadina. Con questo progetto la piazza è diventata un punto di riferimento, dove si gioca lo sport, con le famiglie che fanno riscoprire ai figli il valore della sana pratica sportiva in piazza. Lo sport è un diritto di tutti e lo spirito di questo evento è quello di lanciare un segnale forte al paese. Qui a Cassino, poi, questo spirito è ancora più rappresentato in quanto grazie a questo progetto con la Regione Lazio siamo ecassino arti marziali.jpgntrati con i nostri tecnici qualificati nell'istituto penitenziario, dove facciamo praticare sport ai detenuti ”. cassino scherma.jpg