Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Alice Volpi ha trionfato nella prova di Coppa del Mondo a Torino. La forte fiorettista, che si allena da tempo alla palestra “Simoncelli” di Frascati, ha spopolato nella tappa disputata nello scorso week-end in terra piemontese. In finale la Volpi è stata attenta e concentrata nell’affrontare una fuoriclasse come Elisa Di Francisca e alla fine ha portato a casa l’oro grazie ad un convincente 15-9. «La finale contro Elisa non è stata semplice, ma volevo vincere ed alla fine ho scaricato con un urlo tutta la tensione ed anche la stanchezza per una gara lunga che per me è iniziata alle 9 del mattino» ha dichiarato la Volpi al sito ufficiale della Federazione. A completare il quadro delle medaglie l'altra frascatana Francesca Palumbo, che con il suo terzo posto ha “bissato” a distanza di sole due settimane il primo podio di Coppa del Mondo della sua carriera ottenuto a fine gennaio a Saint Maur, in Francia. In quel di Torino va sottolineata anche la bella prova di Camilla Mancini, anche lei sconfitta (per 11-15) dalla Di Francisca ai quarti di finale. Settimo posto finale per la fiorettista nativa di Anzio. Nello scorso fine settimana si è disputata anche una gara regionale di spada nel quartiere romano dell’Eur. In questo caso il migliore del Frascati Scherma è risultato Andrea Meuti che ha conquistato il settimo posto e la qualificazione alla seconda prova nazionale così come il compagno di società Riccardo De Maria (17esimo). Più indietro Corrado Mancini (33esimo), Francesco Monti (37esimo), Cristiano Iacoangeli (44esimo) e Aldo Nicastro (149esimo), mentre tra le donne la migliore è risultata Elisa Cuscini (che però si è fermata al 60esimo posto) con Veronica Cametti e Agnese Marinuzzi fermatesi rispettivamente al posto numero 108 e 119.podio con volpi (al centro) e palumbo (a dx).jpg