Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Venerdì 8 novembre il CONI Lazio riunirà nella prestigiosa cornice del castello Boncompagni-Viscogliosi di Isola del Liri le eccellenze sportive della provincia di Frosinone, che riceveranno i riconoscimenti CONI per l’anno 2018. Si tratta di 12 tra Stelle e Palme al Merito Sportivo  e Medaglie al Valore Atletico che andranno a premiare il lavoro svolto da dirigenti, società sportive, tecnici e atleti che si sono particolarmente distinti nei rispettivi ruoli.

 Le Stelle. Il verolano Vincenzo Campoli, osservatore regionale arbitri della FIPAV riceverà la stella d’argento per la sua lunga carriera ed il suo continuo impegno nel mondo dello sport e della pallavolo in particolare, prima da arbitro, poi da dirigente.

Stesso riconoscimento per Giacomo Carinci, presidente onorario FIB della provincia di Frosinone, che verrà premiato insieme alla Bocciofila Primavera di Sora, che riceverà la stella di bronzo a conferma delle radici profonde che questo sport affonda in un territorio secondo solo a quello della capitale per numero di società e praticanti. Stella d’argento anche per Francesco Cerro, consigliere regionale del Comitato Lazio FIGC-LND dal 1992, un record contrassegnato dal grande impegno e dalla passione con la quale il pontecorvese svolge il suo ufficio a stretto contatto con le associazioni sportive del territorio. Stella di bronzo per Alfio Dell’Uomo, originario di Arce, delegato FIPSAS per il settore Acque Marittime della Federazione Pesca Sportiva, giudice di gara e grande esperto di surf casting, la disciplina che prevede lanci dalla spiaggia fino a 100 metri e oltre. Anche Renato Leardi, presidente della Corte sportiva di Appello regionale della FIP, da oltre 30 anni negli organismi giudicanti della pallacanestro laziale, riceverà la stella di bronzo in quota dirigenti così come Silvano Malandrucco, delegato provinciale di Frosinone della Fitarco e presidente A.S.D. ZAC Zenit Archery Company di Alatri, associazione sportiva che ogni anno assegna un riconoscimento a chi si è speso per la promozione del movimento arcieristico sul territorio. In rappresentanza dell’ente di promozione sportiva CSEN, stella di bronzo per Luciano Reali, già presidente provinciale di Frosinone e responsabile della formazione a livello nazionale. Chiude la lista dei dirigenti premiati con la stella di bronzo al merito sportivo il presidente provinciale della pallavolo frusinate e delegato CONI Point Luciana Mantua.

 Palme e Medaglie. Palma d’argento per il Commissario tecnico della Nazionale di Tiro a piattello, specialità Fossa Universale e presidente della Commissione tecnica europea Sandro Polsinelli. La sua squadra è tornata dai Mondiali in agosto con un bottino di sette medaglie d’argento e due di bronzo. Palma di bronzo a Tiziana Cerroni, allenatrice federale di trampolino elastico, specialità della ginnastica che richiede grandi capacità e doti tecniche. L’unica medaglia al valore atletico di questa tornata di Benemerenze sarà quella di bronzo per Giuliano Callara, premiato per il secondo posto, proprio nella squadra di Polsinelli, al campionato iridato dello scorso anno.

Premi speciali. Per il progetto nazionale dei Centri CONI, rivolto a giovani di età compresa tra i 5 e i 14 anni, e attuato tramite il coinvolgimento delle società sportive del territorio iscritte al Registro delle ASD Coni, riconoscimenti verranno assegnati a A.S.D. Acrobatic Sport,A.S.D. Kanda Aikido,A.S.D.Fabraternum Rugby Club,A.S.D. Alatri Pallaspicchi,A.S.D. Pallavolo Alatri, A.S.D. Zac Archery Company, Libertas I.A.O. Gym Club.isola del liri.jpg