Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Il legame con il territorio come tratto caratteristico dello sport che celebra le sue eccellenze nella cerimonia in programma lunedì 11 novembre alle ore 17 a Contigliano, borgo storico del reatino, presso il Centro Pastorale “San Michele Arcangelo”. Un rapporto che il CONI Lazio e l’Amministrazione contiglianese hanno deciso di rinsaldare attraverso un momento di comunione e di festa com’è la consegna delle Benemerenze CONI a dirigenti, tecnici e atleti, relative al 2018. Quest’anno saranno in 13 a ricevere Stelle al Merito Sportivo e Medaglie al Valore Atletico per l’opera meritevole prestata in ambito sportivo e per aver ottenuto risultati di alto livello in Italia e all’estero. Premi speciali del Comitato Lazio saranno inoltre consegnati a persone, scuole e società sportive che nel corso dell’anno hanno collaborato nella realizzazione dei progetti CONI, promuovendo l’attività sportiva nella provincia reatina.

Le Stelle al Merito Sportivo. Stella di bronzo per Oliviero Olivieri, istruttore di calcio, insegnante di educazione fisica, motore dei Giochi Sportivi Studenteschi reatini, con esperienza quarantennale di ginnastica e attualmente Coordinatore tecnico provinciale CONI. Bronzo anche per Claudio Ponzani, consigliere FISW, presidente del Club Nautico Varco Sabino e organizzatore dei Campionati europei di wakeboard al lago del Salto, un evento di grande promozione per tutto il territorio. La terza Stella di bronzo verrà consegnata ad Antonio Tavani, originario proprio di Cantalice, con trascorsi dirigenziali nella polisportiva locale e nell’Associazione Veterani dello Sport. A lui si deve il progetto “La Saletta dei Ricordi”, che nel comune sabino ha allestito una mostra sul disastro aereo del 1955 al monte Terminillo, passato alle cronache come “La Superga del Reatino”.

Le Medaglie al Valore atletico: Antonio Scappa, campione italiano velocità-montagna. Le staffettiste dell’atletica Giulia Latini e Maria Enrica Spacca, campionesse italiane della 4x100 con Lorenzo Valentini, tricolore nella 4x400. Stesso riconoscimento per la campionessa del disco Valentina Aniballi. Come sempre nutrita anche la pattuglia del pentathlon con i campioni italiani Alessandro Colasanti e Maria Lea Lopez; la vicecampionessa europea staffetta Alessandra Frezza e Francesca Tognetti, 6^ a squadre ai Mondiali di Città del Messico. Chiude la lista degli atleti il canottiere Andrea Bolognini, campione italiano quattro di coppia pesi leggeri.

Promozione sportiva. Per il progetto nazionale dei Centri CONI, rivolto a giovani di età compresa tra i 5 e i 14 anni, e attuato tramite il coinvolgimento delle società sportive del territorio iscritte al Registro delle ASD Coni, riconoscimenti verranno assegnati a: Pro Calcio Studentesca Rieti 1999; A.S.D. Fortitudo Rieti; A.S.D. Volley Accademy Rieti; A.S.D. Rieti in line, A.S.D. Ritmica Feronia e A.S.D. Kylami Ranch TC. L’I.C. Fara Sabina sarà premiata per il percorso valoriale dello Sport di Classe. La casa circondariale di Rieti con la direttrice Vera Poggetti per il progetto regionale dello Sport entra nelle Carceri. La Federazione Pentathlon Moderno per i risultati otteContigliano.jpgnuti al Trofeo CONI.