Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Il progetto "Sport e Regione, Compagni di Sport" 2019, realizzato dal CONI Lazio e finanziato dalla Regione Lazio, si è concluso oggi con l'ultima tappa di Sport in Piazza. Dopo otto mesi di promozione dello sport di cittadinanza e inclusivo in decine di comuni della Regione Lazio, in 14 Istituti Penitenziari, negli oratori e nei centri di accoglienza per giovani migranti, oggi al Portico d'Ottavia centinaia di persone hanno praticato sport nel villaggio allestito dal CONI Lazio. L'evento finale, organizzato insieme alla Comunità Ebraica di Roma, è rientrato nelle "Feste delle Meraviglie", la serie di appuntamenti programmati dalla Regione Lazio in occasione delle festività natalizie.

Dalle 10 alle 18, in via Catalana e Largo 16 ottobre, gli istruttori delle Federazioni sportive presenti hanno fatto praticare a cittadini e turisti basket, calcio, atletica leggera, pesca sportiva, scherma, tiro a segno, scacchi, tennis tavolo, lacrosse e giochi tradizionali.

E' stata una giornata speciale per tutti gli appassionati di sport e non solo, considerata la grande varietà di discipline proposte adatte a tutti.

E' stata una lunga e grande giornata di sport e partecipazione di vita della città in questo quartiere. E' la seconda volta che ci troviamo insieme al CONI e alla Regione Lazio per questa iniziativa dedicata allo sport in piazza. Un ringraziamento all'assessore allo sport della comunità ebraica Roberto di Porto che ha voluto fortemente questo evento. Chiudere qui questo progetto ha un significato importante, perchè è il centro e il cuore di Roma e per questo siamo grati al Coni, alla Regione e al Municipio perchè grazie a loro oggi abbiamo lanciato un forte messaggio di unione e solidarietà attraverso questo evento sportivo - ha detto il Presidente della Comunità Ebraica Ruth Dureghello“.

 Siamo felici che questo grande progetto si chiuda sul nostro territorio. E' stata una giornata meravigliosa grazie a questo appuntamento e noi siamo e saremo sempre presenti quando si organizzano eventi in grado di diffondere i valori sani come quelli che trasmette lo sport - ha detto la Consigliera del Municipio Roma I Alessandra Sermoneta“.20191215_CONILazio_Portico_Ottavia_1088.jpg20191215_CONILazio_Portico_Ottavia_0187.jpg

Partecipiamo a questo progetto divulgando le nostre iniziative rivolte ai giovani per la promozione del basket, dunque siamo felici di essere stati inseriti in questo progetto del CONI Lazio e della Regione Lazio che regala giornate di sano divertimento come questa a migliaia di cittadini - ha detto il rappresentante della Virtus Basket Nicola Vannucci “.

Una splendida giornata con una chiusura del progetto davvero unica in questo luogo straordinario. Riproporremo il progetto anche nel 2020 e sicuramente torneremo di nuovo qui al Portico d'Ottavia insieme alla Comunità Ebraica di Roma - ha detto lo sport advisor della Regione Lazio Roberto Tavani “.

Insieme a Roberto Tavani abbiamo voluto fortemente riproporre la tappa finale in questo luogo dove condivisione, partecipazione e valori sociali vengono trasmessi ogni giorno. Vedere tanti giovani che si stanno divertendo praticando le varie discipline in piazza, ci fa capire che abbiamo centrato l'obiettivo con questo progetto che per otto mesi ha girato la regione ed è entrato in quattordici istituti penitenziari, facendo praticare sport a decine di migliaia di persone di ogni età - ha detto il Presidente del CONI Lazio Riccardo Viola “.