Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Alpinismo, quarta spedizione per Daniele Nardi sul Nanga Parbat

Partirà il prossimo 24 dicembre per la sua quarta spedizione invernale sull’ottomila pakistano, Daniele Nardi pronto a trascorrere un altro inverno sul Nanga Parbat per Daniele Nardi. 
Con lui i suoi compagni di avventura che saranno Alex Txikon, Ferran Latorre, Ali Sadpara e Janusz Golab: il team internazionale tenterà la salita dalla via Kinshofer, sul versante Diamir.

Con Alex Txikon e Ali Sadpara l’alpinista di Sezze ha condiviso lo scorso anno il suo tentativo più importante di salita al Nanga Parbat arrivando a 7830 metri di altitudine: una quota che quest’anno tenteranno di superare per raggiungere gli 8126 metri del punto più alto della montagna, l’unico 8000 insieme al K2 a non essere ancora mai stato salito nella stagione più fredda dell’anno. Con loro questa volta ci saranno anche lo spagnolo Ferran Latorre e il polacco Janusz Golab.

"Questa spedizione per me è un ritorno al senso più genuino e autentico dell’alpinismo - spiega Nardi -: scalare quella montagna per un sogno intimo con il quale la competizione non ha niente a che fare. Ho scelto di mettere in secondo piano la ricerca tecnica e l’eco mediatico, perché l’essenza dell’alpinismo è questa: vivere una grande avventura scalando una montagna, seguire una passione che nella vita ti spinge a perseverare e a lottare. (nella foto Nardi riceve il premio CONI Lazio 2013 dalle mani del presidente regionale della FASI Antonella Strano, a destra Luciano Pistolesi)

 

http://www.latinatoday.it/sport/alpinismo-daniele-nardi-quarta-spedizione-nanga-parbat.html