Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Sono giorni decisivi per la permanenza in A della Roma Vis Nova, che oggi è impegnata al palazzo del nuoto di Torino nei playout, il match alle ore 18.30 sarà contro il Bogliasco, un avversario ostico che ha sempre dato del filo da torcere alla squadra romana. In due giorni Roma si gioca l’intera stagione, dentro o fuori, una gara da vincere per evitare l’ultima partita (la finale playout) che deciderà quale squadra retrocederà in serie A2. La squadra capitolina dopo un periodo di buio totale in cui ha collezionato ben sei sconfitte consecutive, nelle ultime due giornate ha ripreso il ritmo del girone d’andata con un pareggio e una vittoria all’ultimo secondo. Il sette di Ciocchetti si è preparato ad affrontare questo ostacolo, conterà molto la componente tattica, ma soprattutto quella mentale e motivazionale. Chi avrà più voglia di vincere, emergerà. I leoni sono pronti a ruggire e per riuscire nell’impresa, proprio come lo scorso anno, dovranno metter dentro tutto quello che hanno, cuore, testa, voglia e tanta determinazione. Bogliasco, guidato dal romano Gianmarco Guidaldi, è un osso duro, finora in stagione una vittoria per parte, rispettando il fattore campo. In regular season Roma ha raggiunto il 10mo posto con 24 punti, ma non ha mai vinto lontano dal Foro Italico, Bogliasco ha chiuso con 19 punti al penultimo posto della classifica. Sarà interessante lo scontro tra i due bomber, Jerkovic con 43 gol e Vavic con 40.Jerkovic-681x455.jpg