Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

In chiusura di Festival Vivere da Sportivi ha premiato il film Ex Libris – The New York Public Library “ per aver “– cita la motivazione della giuria- “saputo tradurre i valori etico- sportivi di inclusione, democrazia e libertà nella reinvenzione cinematografica della vita quotidiana e della lotta culturale in una Istituzione basilare, che sa socializzare il diritto individuale all’informazione e al sapere combattendo ogni discriminazione. Senza conoscenza, non siamo tutti uguali ai blocchi di partenza”. Presenti alla premiazione, svoltasi nella sala della Regione Veneto, gli atleti plurimedagliati dell’AMOVA Fabrizio Pescatori, nuoto di fondo, il velista Vittorio Rava, Moreno Argentin, ciclismo, Martina Caironi, regina paralimpica dell’atletica leggera, il Presidente di Vivere da Sportivi Monica Promontorio, l’ideatrice e organizzatrice del premio Katia Rossi e, numerosi sostenitori di un cinema Fair Play. 

La giuria guidata dal critico cinematografico Roberto Silvestri con, Francesca Nocerino, giornalista del TG2 responsabile settore cinema, Alvaro Moretti direttore di Leggo, Pierluigi Frassineti, autore e sceneggiatore, Katia Rossi per Vivere da Sportivi, ha inoltre, assegnato una Menzione Speciale al Film Human Flow. “Un affresco “insostenibile” sul gigantesco esodo dei giorni nostri e sulla necessità a livello globale di nuove e più corrette regole socioeconomiche. Contributo emotivamente partecipe a una definizione di concetto di libertà non come sopraffazione permanente ma processo egualitario e rispetto reciproco tra nord e sud tra mondo sviluppato e mondo che è stato sottosviluppato” image001-4.jpg