Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

L'attività sportiva finalmente sta ripartendo a tutti i livelli e oggi, felice coincidenza, si celebra la Giornata Nazionale dello Sport indetta dal CONI Nazionale. Un'occasione tanto attesa, con il mondo dello sport che si è attivato per celebrare l'appuntamento con tante iniziative che restituiscono a chi ama lo sport una giornata piena di entusiasmo. Nel Lazio, in questo week end, sono state protagoniste soprattutto le discipline legate al mondo dell'acqua. A Sabaudia è in via di conclusione la Coppa del Mondo di canottaggio. A Castel Gandolfo oltre mille canoisti e paracanoisti si sono ritrovati per affrontare la gara nazionale giovanile, a Roma si è assistito al campionato nazionale a squadre ragazzi e al Trofeo delle Regioni di nuoto, nelle acque del Lago di Bracciano e in quelle di Santa Marinella, infine, ai campionati zonali delle classi Omptimist e Dinghy 12.

Il CONI Lazio, per celebrare la Giornata Nazionale dello Sport, ha ritenuto opportuno recarsi nella palestra della SSD Ginnastica Civitavecchia, dove in questo giorno festivo si allenava il ginnasta romano Marco Lodadio, prossimo alla partenza per i Giochi olimpici di Tokyo. Il Presidente Riccardo Viola, accompagnato dalla fiduciaria CONI di Civitavecchia Stefania Di Iorio, dal presidente della SSD Ginnastica Civitavecchia Miranda Pierluigi e dai soci della società sportiva Erica Pignatelli, Camilla Ugolini e Marco Sacco, ha consegnato al campione di Frascati una pergamena in segno di gratitudine per il suo impegno nella diffusione dei valori dello sport, augurandogli di portare in alto il nome dello sport laziale, e italiano, in occasione dell'Olimpiade.

“E' importante per tutto il movimento sportivo la ripresa dell'attività, non solo per noi agonisti, perché finalmente le persone possono tornare a praticare attività fisica - ha detto il ginnasta dell'Aeronautica Militare -. Oltre al benessere fisico, che a mio giudizio è una priorità per tutti, la ripresa aiuterà le persone anche sotto il profilo psicologico, considerato che sono state chiuse in casa per mesi, e aggiungerei che aiuterà anche le migliaia di dirigenti sportivi, tutti appassionati, nel salvare le palestre, luoghi di aggregazione sociale. Insomma, si percepisce una sensazione di ritorno alla normalità che mancava tanto a tutti noi. Speriamo che a settembre la situazione pandemica sia totalmente sotto controllo, così potremo rivedere tutti gli italiani tornare a praticare sport in ogni luogo. Direi che questa Giornata Nazionale dello Sport capita al momento giusto, perché lancia un bel segnale di ripartenza”.

Nell'arco della giornata, il Presidente ha assistito agli allenamenti della squadra femminile di ginnastica vice campione italiana di serie A, e dei ragazzi dell'Accademia maschile e femminile che si allenano e studiano a Civitavecchia. Ad accompagnarli, i tecnici Luigi Rocchini, Tommaso Pampinella, Marco Massara, Ambra Buglioni, Ana Lache, Antonello Compagnoni e Camilla Ugolini che sono stati ringraziati per la loro disponibilità nel far partecipare i tanti ginnasti alla Giornata Nazionale dello Sport.

giornata nazionale dello sport civitavecchia 6 giugno