Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Dopo un anno di pausa forzata, a causa della pandemia, oggi è tornato l'appuntamento con la cerimonia di consegna delle Benemerenze CONI. Si tratta dei riconoscimenti assegnati ad atleti, tecnici, dirigenti e società sportive, relativi all'anno 2019, della provincia di Viterbo.

Alle ore 17, nel meraviglioso chiostro del palazzo sede del Museo delle arti e tradizioni popolari di Canepina, in provincia di Viterbo, il Presidente del CONI Lazio Riccardo Viola, il vice presidente vicario Giampiero Mauretti, il delegato provinciale Ugo Baldi, il consigliere della Regio e Lazio Enrico Panunzi, il rappresentante della della Provincia di Viterbo Maurizio Palozzi. Il vice sindaco Manuela Benedetti, il delegato allo sport Federico Pera, i consiglieri comunali Valentina Meloni e Luigina Petti e il coordinatore tecnico provinciale Adriano Ruggero, hanno consegnato i riconoscimenti ai 14 rappresentanti del mondo dello sport viterbese. Sette le Medaglie di bronzo assegnate agli atleti, 1 Stella d'oro, 1 d'argento e 2 di bronzo ai dirigenti sportivi, 2 le Stelle di bronzo alle società sportive e 1 Palma di bronzo per i tecnici.

“Questo appuntamento rappresenta un importante segnale di ripartenza per lo sport – ha detto il presidente Viola - e rende merito a tutte quelle persone che hanno contribuito alla sua crescita attraverso un impegno serio e costante”.

  

Di seguito la lista dei premiati.

Per ciò che riguarda i dirigenti sportivi, Stella d'oro a Antonio Luisi, ex giocatore, allenatore e presidente del società gialloblu, ex presidente della Federazione Rugby Lazio e attuale vice presidente membro del Consiglio federale della FIR nazionale.

Stella d'argento per Nello Barghini, storico delegato provinciale di Viterbo e attualmente anche di Rieti della Federazione italiana tiro a volo. Stella di bronzo per Generoso Calisti, fiduciario provinciale Federnuoto di Viterbo del settore salvamento e delegato provinciale Federnuoto di Viterbo, e per Massimo Perugini, dirigente di società di atletica leggera da oltre trenta anni, e dal 2007 prima vice presidente poi consigliere della Fidal provinciale.

Per ciò che concerne le società sportive, Stella di bronzo per l'ASP Lenza Nepesina, storica associazione di pesca sportiva fondata nel 1974, e per l'ASD Tiro a volo Vetralla, fiore all'occhiello del movimento regionale e nazionale, con strutture d'eccellenza presenti nel loro impianto.

Per ciò che riguarda i tecnici, Palma di bronzo per il Maestro dello Sport Egidio Calistroni, tecnico della pesistica da quasi mezzo secolo, con diversi atleti di rilievo nazionale cresciuti grazie alla sua sapienza di allenatore.

Infine gli atleti con le Medaglie di bronzo per Carlo Arcangeli, 4° classificato ai Mondiali di tiro di campagna; Giovanni Bannetta, 5° ai Mondiali di vela classe Melges 24; Luca Bellomarini, campione italiano di pesca sportiva acque interne, specialità pesca al black bass da natante a coppia; Renzo Bersaglia, campione italiano di turismo equestre specialità monta da lavoro tradizionale; Mattia Bizzarri, campione italiano di pesca sportiva acque interne, specialità bass fishing da natante a coppie; Luca Marziani, campione italiano salto d'ostacoli individuale e Veronica Sensi, 2^ e 3^ classificata agli Europei di turismo equestre, specialità monta da lavoro tradizionale.

 

TOM 0119