Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Giornata di festa e socializzazione per la chiusura dell’Educamp realizzato dall’ASD Sporting Rieti che, aderendo al format del CONI, ha permesso a oltre sessanta giovanissimi reatini di cimentarsi in diverse discipline sportive sperimentando così un approccio multidisciplinare, fondamentale per i ragazzi nella fascia compresa tra i 6 e i 14 anni per lo sviluppo delle capacità coordinative e il potenziamento degli schemi motori di base.

La lungimiranza del Presidente dell'associazione sportiva Irfan Pengili ha consentito la nascita di un sodalizio con altre Associazioni sportive locali, coinvolgendo i tecnici Mario Pariboni dell’ASD Arietirugby, Cristina Fusacchia dell’ASD Rieti in line, Claudio D’Annibale dell’ ASD Arcieri di Valle Oracola, Marko Pengili per il calcio e Antonio Reginaldi per la pallamano. Tecnici che hanno contribuito con la loro professionalità alla riuscita dell’evento, nel rispetto delle Linee Guida per la tutela della salute ed il contenimento del contagio da Covid-19.

La delegata provinciale di Rieti, Emanuela Perilli, ha sottolineato l’importanza di questa collaborazione tra le diverse associazioni locali, che insieme hanno contribuito a rendere speciale e costruttivo il percorso dei ragazzi protagonisti di questa avventura. Un segnale importante è stato dato anche dalla presenza del Presidente regionale FIR Maurizio Amedei, del consigliere con delega allo sport del Comune di Rieti, Roberto Donati, dei referenti provinciali delle varie discipline, Raffaele Focaroli (FIGC), Roberto Iacoboni (FITARCO), Alessandro Turetta (FIR), ed inoltre era presente il referente provinciale degli impianti del CONI Lazio Maurizio Simonetti. 

 

educamp rieti 2