Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Il Presidente Riccardo Viola, ha partecipato nella sala “Andrea Moneta” della presidenza del Consiglio dei ministri, alla tavola rotonda promossa dal CUSI dal tema “Doppia carriera degli studenti-atleti nelle università italiane”.
Alla tavola rotonda, hanno partecipato la Sottosegretaria Valentina Vezzali, il Presidente del CUSI Antonio Dima, il vice presidente della Crui e rettore dell’Università di Messina, Salvatore Cuzzocrea, il rettore dell’Università di Bergamo, Remo Morzenti Pellegrini, il presidente del Cus Camerino, Stefano Belardinelli, il relatore della ricerca e docente di Diritto dell’Unione europea, Stefano Bastianon, il segretario generale e del presidente del Cusi, Pompeo Leone.

“Per l’obbligatorietà delle attività fisiche nella scuola primaria ringrazio di cuore la Sottosegretaria - ha detto il Presidente Viola. Sono felice per dover portare i saluti del nostro presidente Giovanni Malagò, in questa giornata davvero importante per enfatizzare il desiderio e la volontà di voler costruire un mondo sportivo e formativo migliore. Si parte dalla scuola primaria per consolidare un percorso che crei persone migliori”. Riccardo Viola, presidente del Coni Lazio, ha indirizzato il proprio intervento anche sul “senso di responsabilità, sul fare la propria parte dai vari soggetti coinvolti. Lo sport ha una grande valenza, è un bel biglietto da visita, ma si deve mantenere grande attenzione. Fare squadra è basilare per cogliere i risultati”.

 

viola con vezzali